Smoke: A Ruota Libera – Duri Senza Perdere La Tenerezza – Adolescenza

IMAG1401_1.jpg

 

Parlare di me, voi, loro, quelli, noia. Ripetizione realistica di cose realizzabili: mangiato, dormito, non dormito, sofferto, soffritto. Vita privata allargata all’esterno, maestoso svetrinarsi di private esposizioni. Posso averne altre due? No grazie, in realtà sono apposto così. In dimensione adolescenziale, dire non dire ridire, la scrittura scanzonata che non si prende sul serio, nelle cose che accadono sul serio. Perché tutto questo bisogno di matura inettitudine, gente, voglio dire, che sembra avere tutto chiaro e poi non risolve mai nulla, di nulla, di niente? Gente che truffa, se stessa prima degli altri, che produce malessere ridotto o diffuso, in effetti calcolabili su scale elevate: magnitudo nove, dieci, undici, fuori scala. Gente che progetta, gente con un programma, gente che, dicono, sa cosa vuole e allora la segui, ci credi, ti affidi e poi – somma sorpresa – castelli di carta che cadono marci, case di sabbia che si asciugano al sole e dov’era la sicurezza, cos’era la certezza, quale metro è stato usato per valutare il valore che ora s’è svalutato? Sale iodato su ferite fasciate, brucia tutto fino all’osso, brucia tutto il sangue che esce, brucia tutto e rimane un sordo dolore cicatrizzato. Che si crede alle promesse, casa, sicurezza, per sempre, e mai si pensa al fatto che non andrebbero promesse, ma realizzate senza dirle, senza parlarne, facendole accadere senza vendersi come macchine negli showroom, senza venderle come un prodotto. E ogni volta si promette, ci viene promesso, e dovremmo saperlo che è come pagare con assegno scoperto, che dove c’è un futuro c’è una truffa, che chi non sa stare solo nel presente non saprà mai stare da nessuna parte.

Che non sarebbe meglio, per tutto il sangue versato, sapere giocare con i piedi per terra, andare in Wyoming guidando verso il supermercato, trovarsi ad Astoria passeggiando in riva al lago o banalmente dormire, solo dormire, o fare l’amore, bruciare calore, diventare colore mentre il presente diventa futuro, senza che il futuro debba essere presente?
Che non sarebbe meglio, una volta per tutte, essere maturi senza essere schematici, vivi senza definire il divenire, immersi davvero in quello che accade senza pensare a ciò che accadrà?
Che se è adolescenza, adolescenza sia, in nome di quel duri senza perdere la tenerezza così diffuso, così poco capito, così scritto in ogni dove e così bistrattato, frainteso, mal interpretato. Che se è adolescenza, ma adolescenza che fa le rivoluzioni, allora forse, se una parte giusta deve esserci, è questa qui, non un’altra, non una diversa, non una dissimile.
Che, poi, dopotutto, quando da questa parte qui ti ci trovi in due, all’improvviso, forse ti dici che hai fatto bene, che ne è valsa la pena. Che si può anche morire a Quebrada del Yuro, se s’è preso L’Havana.
Specie quando gli altri sono ancora lì a valutare, svalutare, non capire che è il presente che diventa futuro e non il contrario, ancora lì a preoccuparsi di ciò che potrebbe accadere, ignorando ciò che sta accadendo. Ad anni luce dall’adolescenza, a migliaia di migliaia di milioni di chilometri dalla vita.

E questo, per ora, è tutto.

 

[Brian Fallon “Smoke”]

Annunci

2 thoughts on “Smoke: A Ruota Libera – Duri Senza Perdere La Tenerezza – Adolescenza

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

#See What I See

"Nessuno è te. questo è il tuo potere" E questa sono io.

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitrè

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Day Off Londra

pensieri,parole,opere,omissioni di un cervello in fuga..

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

Mamma for dummies

...quelle che se arriva sera ed è ancora vivo è già un successo!

Novelle Ignoranti

Giornalismo, politica, musica, arte, letteratura, storia, cinematografia, varie ed eventuali.

Ed Felson

Scusate, richiamo dopo.

UN PESCO IN FORNO

Appunti di controcultura queer & femminista

Travelling With Earphones

Listening to music makes your life better

gatt(A) randagi(A)

(non tutte le streghe sono state bruciate!)

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà

M for Maverick

Yesterday is history, tomorrow is a mistery.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: