La notte del 1959 nella campagna del Wisconsin


Si muovono su piste di luce che non si esaurisce mai.

E ti immagini eserciti di lucciole, piccoli puntini bianchi a mezz’aria, e tutto intorno il buio e la campagna del Wisconsin e senti il motore ribollire, le ruote che macinano l’asfalto e davanti la strada, lunghe righe bianche, illuminata dai fari nella notte. L’aria che entra dal finestrino, fruscio del vento e della velocità, la mano sinistra che tiene il volante, la destra che accarezza il mento, scompiglia la barba. E poi le stelle, che sembra che le lucciole si specchino nel cielo, e il silenzio vuoto da ogni parte, il nulla, nessun altro. E, sporgendo leggermente la testa dal finestrino, aria fredda che corre sul viso, respirando a pieni polmoni, è in questo momento che ti guardo e vedo anche me e poi vedo noi e tutto intorno, la vastità che si espande in ogni direzione. Ed è in quest’attimo che è possibile realizzare cosa sia la vita, rendersi conto che siamo vivi in questo momento, chiudere gli occhi e percepire il sangue che fluisce nel corpo. Nel nulla, con le lucciole a mezz’aria che riflettono le stelle, nel vuoto silenzio, mentre la macchina, verso il buio, percorre una strada la cui destinazione, ora, non è troppo importante. Perché siamo in questo momento, fuori dallo spazio, fuori dal tempo, ed è proprio per questo che, lo so, ci arriveremo. A destinazione, intendo, vivi al punto da poter vivere la vita. Che, in fondo, è l’unica cosa che conta o, almeno, così piace credere a me.

[This Will Destroy You “They Move On Tracks Of Never Ending Light”]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

A Place For My Head

La vita è una commedia per coloro che pensano e una tragedia per coloro che sentono.

Giuda is Carioca

A buon intenditore / poche storie

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

#See What I See

"Nessuno è te. questo è il tuo potere" E questa sono io.

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitrè

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Day Off Londra

pensieri,parole,opere,omissioni di un cervello in fuga..

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

Mamma for dummies

...quelle che se arriva sera ed è ancora vivo è già un successo!

Novelle Ignoranti

Giornalismo, politica, musica, arte, letteratura, storia, cinematografia, varie ed eventuali.

Ed Felson

Scusate, richiamo dopo.

UN PESCO IN FORNO

Appunti di controcultura queer & femminista

Travelling With Earphones

Listening to music makes your life better

gatt(A) randagi(A)

(non tutte le streghe sono state bruciate!)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: