Love’s an Hamburger – ABAY, “1997 (Exit A)”

19756615_790658951095595_2715517377492359017_n

 

C’è una strana poesia nel fuoco, una distruzione decadente che conferisce alle fiamme un fascino interamente romantico.
E ci sono coppie che prendono in pieno questo romanticismo prorompente, questo decadentismo dolce e si accoppiano sul balcone, con sotto la rivolta, la strada distrutta, le cariche della polizia e le barricate dei ragazzi. Come se il mondo finisse in quel momento, come se dopo quell’istante tutto svanisse in una bolla di sapone e si dovesse suggellarlo, sottolinearlo, renderlo indimenticabile nella mente e nella carne.
Adrenalina.

Nel frattempo ci sono partiti che gettano la maschera rivelando, finalmente, di stare a destra, mandando in cortocircuito i paciosi cervelli di tutti quegli elettori convinti d’essere il nuovo che avanza, riducendo l’hashtag “la volta buona” alla barzelletta che era fin dall’inizio. Che ci vuole un bel coraggio a dirsi di sinistra ed essere d’accordo con decreti che negano la dignità umana, o con cariche insensate, o banalmente anche solo col pagare a voucher le ore di lavoro. Il nuovo che avanza, talmente nuovo che, quando li guardi, sono in bianco e nero.
Conformismo.

Poi ci sono professori che decidono di scioperare e, per fare un danno all’università, scelgono di far saltare una sessione d’esami agli studenti, che notoriamente sono coloro che gestiscono i fondi, indirizzano le ricerche, trovano gli sponsor. Ed è triste vederli rivendicare questa cosa come “la cosa migliore da fare, anche nell’interesse dei ragazzi”, quando sono questi ultimi gli unici a pagare le conseguenze d’una protesta che non sortirà nessun effetto, dato che l’amministrazione non viene né danneggiata, né intaccata, né minimamente infastidita da una protesta di questo tipo.
Codardìa.

Poi c’è tutto il resto, una rivolta descritta come teppismo.
C’è Sankt Pauli, indiscrezioni che parlano di spari e controspari, polizia che cerca di far breccia, azioni punitive sventate con ferma resistenza.
Agenti in antisommossa che provocano sgomberando con la forza un campeggio autorizzato, le strade che prendono fuoco e da una parte i pranzi di gala, i grandi concerti, le cene sfarzose, dall’altra le barricate, le pietre, le bottiglie, la rabbia, i ragazzi e le ragazze. I giovani di cui politici di bell’aspetto si riempiono la bocca parlando di futuri che non esistono.
Amore.

E tu immagina essere seduti su quei tetti, le strada come un gigante serpente incandescente, la testa leggera per il vino e l’euforia.
Immagina stare seduti, gambe incrociate, tenersi la mano, tenersi vicini.
Guardare giù, guardarsi negli occhi, sapere cose di cui domani ci dimenticheremo.
Fare l’amore.
Vivere.

 

[ABAY – “1997 (Exit A)”]

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

A Place For My Head

C'è chi si gode la vita,c'è chi la soffre,invece noi la combattiamo.

Giuda is Carioca

A buon intenditore / poche storie

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

#See What I See

"Nessuno è te. questo è il tuo potere" E questa sono io.

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitrè

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Day Off Londra

pensieri,parole,opere,omissioni di un cervello in fuga..

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

Mamma for dummies

Gravidanza, vita da mamma, idee per bambini

Novelle Ignoranti

Giornalismo, politica, musica, arte, letteratura, storia, cinematografia, varie ed eventuali.

Ed Felson

Scusate, richiamo dopo.

UN PESCO IN FORNO

Appunti di controcultura queer & femminista

Travelling With Earphones

Listening to music makes your life better

gatt(A) randagi(A)

(non tutte le streghe sono state bruciate!)

EN TRADUISANT TRANSLATION

Parlava di traduzione. Poi ha iniziato a straparlare di tutto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: