Sono solo parole

Alla fine uno ne scrive e dice tante di cose. Cose, stronzate. Ogni parola che pronunciate, o che vi piace ascoltare, si confà ad un vostro personale gusto estetico, ci avete mai pensato? Per questa ragione non tutto ciò che viene proferito, o che viene udito, porta per forza un contenuto effettivo con sé, dove... Continue Reading →

Quella storia del lupo e della volpe

  Adesso vado a letto, solo altri cinque minuti. Ho fatto partire una canzone di un album che non potrò comprare, perché sembra non esistere in copia fisica, ho acceso una sigaretta, ho voglia di una fetta di pane tostato con sopra la marmellata pere&cannella. Questa canzone mi piace, è ben ritmata e lei ci... Continue Reading →

Il Finale Di La La Land

  Su questo fiume, prima e dopo la scienza. Una volta una persona, non importa chi, mi dette un marker nero e mi disse "scrivi una frase" e io, titubante, chiesi "che tipo di frase?". Quel muro era pieno di scritte, parole, e lei ne aveva appena lasciata un'altra presa da una canzone. "Che tipo... Continue Reading →

The Ramona Flowers Effect Pt. 2: Ramona Flowers

  Benvenuti alla parte due. C'è anche una parte uno, se volete. Altrimenti potete inserirvi in medias res. Vale sempre la regola del scrivo di merda le cose che mi emozionano. ________________________________________________________________ Ramona Flowers è la ragazza che non stai cercando, incontrata in un giorno in cui magari non hai nemmeno voglia di interagire col mondo e forse... Continue Reading →

Nessun Titolo, Passare Il Tempo

  E' un pomeriggio uggioso di un cinque febbraio che sta scivolando via abbastanza lento, e io avevo un incipit molto più bello di questo, ma ovviamente, come tutte le volte, me lo sono scordato non appena ho scritto la prima parola. Ne consegue che pure il resto non sarà come l'avevo immaginato prima di mettermi qui... Continue Reading →

Enter Entirely – Non Recensione

  C'è sempre quella storia del fatto che non sono un recensore, tenetelo a mente. A parer mio le canzoni fatte bene hanno una caratteristica che va al di là dei gusti: ti costringono ad ascoltarle per intero. Magari non è il tuo genere, magari è un artista che ti sta sui coglioni, magari un... Continue Reading →

Camp Cope – Una Non Recensione

  Sono la cosa più lontana da un recensore che possa esistere, perché quasi mai sono oggettivo o obiettivo. Mi faccio trasportare, mi faccio prendere. Non riesco a rimanere imparziale. Ho scoperto, totalmente a caso, un cd di un gruppo che non conoscevo, e che forse non conosce la stragrande maggioranza del pubblico. Ci ho... Continue Reading →

I’m Sorry (For Not Finding You Sooner)

  Perché, come ogni volta, uno sa perfettamente cosa vuole scrivere, finché non si trova davanti il foglio bianco e allora no, allora si dimentica tutto, allora diventa difficile. Perché per gran parte della mia vita ho vissuto di parole e ora, invece, credo siano abbastanza sopravvalutate, ché le cose è di gran lunga più... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑

A Place For My Head

La vita è una commedia per coloro che pensano e una tragedia per coloro che sentono.

Giuda is Carioca

A buon intenditore / poche storie

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

#See What I See

"Nessuno è te. questo è il tuo potere" E questa sono io.

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitrè

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Day Off Londra

pensieri,parole,opere,omissioni di un cervello in fuga..

m3mango

Se vieni, è il miglior apprezzamento.

Mamma for dummies

...quelle che se arriva sera ed è ancora vivo è già un successo!

Novelle Ignoranti

Giornalismo, politica, musica, arte, letteratura, storia, cinematografia, varie ed eventuali.

Ed Felson

Scusate, richiamo dopo.

UN PESCO IN FORNO

Appunti di controcultura queer & femminista

Travelling With Earphones

Listening to music makes your life better

gatt(A) randagi(A)

(non tutte le streghe sono state bruciate!)

ZID INFORMACIJE

Un ritmo intrecciato e spontaneo di storie e realtà